Questo articolo è stato letto 247 volte

Diritto e relazioni sindacali nel pubblico impiego: tutte le novità

Diritto e relazioni sindacali nel pubblico impiego: tutte le novità

Il diritto sindacale è una sorta di diritto “senza nome”, nel quale per lungo tempo la prassi ha garantito l’oggettività dei rapporti in carenza di norme scritte. Oggi non si può affermare lo stesso, anche se di certo la prassi assume un ruolo fondamentale nella disciplina e nell’attuazione concreta dei rapporti.

Ma appare chiara l’importanza che il legislatore, con le riforme della prima metà degli anni Novanta, ha voluto dare ai sindacati e alle relazioni tra amministrazioni e sindacati nel definire la disciplina giuridica dei rapporti di lavoro con le amministrazioni pubbliche e nel disegnare uno scenario più efficiente, competitivo, in linea con le esigenze di una società moderna. Il legislatore, in quegli anni, capì che le amministrazioni non potevano continuare ad essere tanto costose quanto inefficienti, e individuò una serie di strategie per renderle più rispondenti ai bisogni dei cittadini. Tra queste scelte ve ne fu una particolarmente forte, quasi dirompente, ossia “contrattualizzare” il rapporto di lavoro di gran parte dei dipendenti pubblici, fatta eccezione per quelle categorie che, nel loro agire, rappresentano la pura essenza delle funzioni pubbliche

Al fine di illustrare con chiarezza questa materia Maggioli Editore presenta l’e-book intitolato Manuale di diritto e relazioni sindacali nel pubblico impiego. A firmarlo è Paolo Arigotti, funzionario amministrativo presso la Pubblica Amministrazione con ex carriera direttiva nell’ambito delle risorse umane.
Il volume nasce come raccolta e disamina delle principali disposizioni normative e contrattuali in materia di diritto sindacale del settore pubblico, con particolare riferimento a quello contrattualizzato e riporta utili riferimenti a talune categorie non oggetto del processo di privatizzazione, avviato con la legge delega n. 421/1992.
Sono state esaminate sia le disposizioni di rango normativo che contrattuale, accompagnandole con i principali orientamenti giurisprudenziali e del Dipartimento Funzione pubblica, ARAN e Commissione di garanzia prevista dalla legge n. 146 del 1990.

Sono oggetto di esame, all’interno del volume le diverse branche della disciplina, con utili raffronti e cenni al settore privato:
– principi e diritto sindacale in generale;
– permessi ed altre prerogative dei dirigenti sindacali;
– rappresentanza e rappresentatività nel pubblico impiego; la RSU;
– la contrattazione collettiva sia nell’evoluzione del rapporto con la fonte legale che per gli aspetti afferenti la partecipazione sindacale, nonché il ruolo del livello integrativo nel sistema premiale;
– la partecipazione sindacale ed i nuovi accordi di comparto per il triennio 2016-2018;
– una breve panoramica, infine, sul diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali.

Il volume si presenta come utile strumento sia per coloro che si approcciano alla materia per ragioni di studio sia per funzionari pubblici o dirigenti sindacali e cultori della materia, per motivazioni professionali o di approfondimento culturale.

MANUALE DI DIRITTO E RELAZIONI SINDACALI NEL PUBBLICO IMPIEGO

MANUALE DI DIRITTO E RELAZIONI SINDACALI NEL PUBBLICO IMPIEGO

Paolo Arigotti, 2018, Maggioli Editore
La presente trattazione nasce come raccolta e disamina delle principali disposizioni normative e contrattuali in materia di diritto sindacale del settore pubblico, con particolare riferimento a quello contrattualizzato e riporta utili riferimenti a talune categorie non oggetto del processo di...

30,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>