Questo articolo è stato letto 0 volte

Dirigenti, retribuzioni di posizione vincolate ai C.c.n.l.

dirigenti-retribuzioni-di-posizione-vincolate-ai-c-c-n-l.gif

IN ESCLUSIVA PER I LETTORI DEL sito www.ilpersonale.it
tratto da La Settimana degli Enti locali 26 luglio 2011, n. 29

Dirigenti, retribuzioni di posizione vincolate ai C.c.n.l.
La Corte dei conti stigmatizza incrementi stipendiali discrezionali, difformi dai vincoli normativi

di Arturo Bianco

Sono illegittimi gli aumenti delle retribuzioni di posizione dei dirigenti che non rispettano i vincoli e i parametri dettati dai C.c.n.l., in particolare con riferimento all’obbligo di motivazione in relazione al conferimento di compiti aggiuntivi.
Occorre rispettare con particolare cura questo principio nel caso in cui si deliberi il superamento del tetto massimo dettato dai contratti. La violazione di questi principi determina l’insorgere di responsabilità amministrativa e/o erariale in capo ai dirigenti che hanno proposto o dato il parere favorevole, agli amministratori che hanno deliberato tale incremento e ai revisori dei conti che hanno omesso la effettuazione dei controlli.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>