Questo articolo è stato letto 1 volte

Dirigente comunale: collocazione nelle fasce di merito e giurisdizione

dirigente-comunale-collocazione-nelle-fasce-di-merito-e-giurisdizione.gif

di G. Crepaldi (www.ilpersonale.it 13/2/2013)

La riforma Brunetta (d.lgs. 27 ottobre 2009, n. 150) ha imposto, come è noto, un nuovo sistema di valutazione del personale.
Il sistema di misurazione e valutazione delle performances individuali dei dirigenti e dei responsabili di posizione organizzativa che operano in posizione di autonomia e responsabilità avviene sulla base di tre fattori:
1. esiti della performance della struttura organizzativa
2. raggiungimento degli obiettivi assegnati in modo specifico al dirigente o responsabile
3. apporto alla performance della struttura diretta, competenze professionali e manageriali concretamente dimostrate.
Il d.lgs. Brunetta prevede che l’organismo indipendente per la valutazione (negli enti locali la denominazione può essere differente) proceda a formare una graduatoria in tre fasce dei dipendenti

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>