Questo articolo è stato letto 441 volte

Diniego dell’accesso agli atti del procedimento disciplinare e vizi del provvedimento

diniego-dellaccesso-agli-atti-del-procedimento-disciplinare-e-vizi-del-provvedimento.gif

di R. Squeglia (www.ilpersonale.it 5/10/2012)

Può un vizio nella procedura di accesso agli atti del fascicolo del procedimento disciplinare incidere sulla validità del provvedimento sanzionatorio adottato all’esito dello stesso? In particolare, il diniego od il non completo accesso agli atti, richiesto dal lavoratore, rende illegittimo il recesso intimato dal datore? Tal è il quesito, di non poco momento, cui la recente decisione della S.C. di Cassazione n. 15169 dello scorso 11 settembre, offre risposta affermativa.

Non v’è dubbio che il principio che emerge dalla segnalata decisione non è di carattere assoluto, essendo legato alle peculiarità della fattispecie concreta sulla quale si è appuntata l’attenzione del giudice di legittimità, ma appare comunque degno di attenzione nel campo della gestione della leva disciplinare.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>