Questo articolo è stato letto 6 volte

Contrattazione integrativa: recupero risorse

contrattazione-integrativa-recupero-risorse.jpg

“Misure conseguenti al mancato rispetto di vincoli finanziari posti alla contrattazione integrativa e all’utilizzo dei relativi fondi”: si intitola così l’art. 4 del d.l. 6/3/2014, n. 16, rivolto a regioni ed enti locali che non hanno rispettato i vincoli finanziari posti alla contrattazione collettiva integrativa.

A tali enti è imposto l’obbligo di “recuperare integralmente, a valere sulle risorse finanziarie a questa destinate, rispettivamente al personale dirigenziale e non dirigenziale, le somme indebitamente erogate mediante il graduale riassorbimento delle stesse, con quote annuali e per un numero massimo di annualità corrispondente a quelle in cui si è verificato il superamento di tali vincoli”.

Ai fini del monitoraggio in ordine all’attuazione della disposizione in esame, gli enti locali interessati sono tenuti a predisporre “una relazione illustrativa ed una relazione tecnico-finanziaria che, con riferimento al mancato rispetto dei vincoli finanziari, dia conto dell’adozione dei piani obbligatori di riorganizzazione e delle specifiche misure previste dai medesimi per il contenimento della spesa per il personale”.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>