Questo articolo è stato letto 652 volte

Comando e distacco: differenza tra i due istituti

comando-e-distacco-differenza-tra-i-due-istituti.jpg

di L. Boiero (www.ilpersonale.it 2/10/2013)

L’istituto giuridico del comando, nel nostro ordinamento, originariamente era disciplinato dall’art. 56 del d.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3 («Testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato»), ove al primo comma era stabilito che «l’impiegato di ruolo può essere comandato a prestare servizio presso altra Amministrazione statale o presso enti pubblici, esclusi quelli sottoposti alla vigilanza dell’Amministrazione cui l’impiegato stesso appartiene» e, poi, al successivo comma si puntualizzava che il comando poteva essere «disposto, per tempo determinato e in via eccezionale, per riconosciute esigenze di servizio o quando sia richiesta una speciale competenza».

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>