Questo articolo è stato letto 1 volte

Circolare INPS sui ricorsi Gestione Dipendenti Pubblici

circolare-inps-sui-ricorsi-gestione-dipendenti-pubblici.jpeg

Dal 1° gennaio 2014, la presentazione delle istanze relative ai ricorsi amministrativi ai Comitati di Vigilanza della Gestione Dipendenti Pubblici avverso atti assunti in materia di iscrizione, ricongiunzione e riscatto, determinazione della retribuzione annua pensionabile e di contributi nonché di prestazioni previdenziali, dovrà avvenire esclusivamente attraverso una delle seguenti modalità con accesso telematico:

  • in via diretta dai cittadini (iscritti o pensionati della Gestione Dipendenti Pubblici), dotati di PIN, tramite accesso al sito internet dell’Istituto (www.inps.it) e successivamente ai “servizi online”, nonché dalle loro Amministrazioni/Enti datori di lavoro;
  • tramite gli Avvocati, gli Enti di patronato e gli altri soggetti abilitati all’intermediazione con l’Istituto ai sensi dell’articolo 1 della Legge 11 gennaio 1979, n. 12, per gli ambiti di propria competenza, attraverso i servizi telematici a loro disposizione.

È previsto un periodo transitorio durante il quale, a partire dal 31 ottobre e fino al 31 dicembre 2013, è possibile presentare i ricorsi amministrativi sia telematicamente sia in formato cartaceo, secondo le consuete modalità.

Per maggiori informazioni, vedi la circolare 28 ottobre 2013, n. 151

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>