In primo piano

Ricerca



giu 18 2019

La Cassazione interviene a definire i casi in cui a seguito di revoca dello sciopero, il datore di lavoro può legittimamente rifiutare la prestazione e i casi in cui tale rifiuto non è giustificato e comporta l'obbligo di corrispondere la retribuzione