Questo articolo è stato letto 1.207 volte

Cambio di orientamento della RGS nel calcolo del personale assumibile

Approfondimento di V. Giannotti

assunzioni

In merito al corretto calcolo del fondo dell’anno 2016, rispetto a quello dell’anno 2015, era necessario considerare la variabile della riduzione del personale in modo proporzionale tenendo conto del personale assumibile. I magistrati contabili hanno avuto modo di precisare, in diverse occasioni, come il calcolo del personale assumibile fosse quello previsto nel solo ambito della programmazione del personale, a prescindere se lo stesso fosse stato o meno assunto nell’anno di riferimento. Proprio in considerazione di tale variabile è stata pubblicata la risposta da parte della Ragioneria Generale dello Stato, contenuta nella nota prot.152689 del 20/07/2017, qui di seguito commentata.

Le disposizioni della Legge di Stabilità 2016

Il legislatore, dopo aver terminato la fase delle decurtazioni dei fondi nell’anno 2015, successivamente con il comma 236 dell’art. 1 della Legge 208 del 2015 (legge di stabilità 2016) ha disposto che “… a decorrere dal 1 gennaio 2016 l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, anche di livello dirigenziale, di ciascuna delle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modificazioni, non può superare il corrispondente importo determinato per l’anno 2015 ed è, comunque, automaticamente ridotto in misura proporzionale alla riduzione del personale in servizio, tenendo conto del personale assumibile ai sensi della normativa vigente”.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>