Questo articolo è stato letto 1 volte

Bonus 80 euro, la p.a. è pronta

Bonus 80 euro pronto a entrare nelle buste paga di 785.979 dipendenti pubblici. Il Ministero dell’economia e delle finanze, attraverso il Dipartimento dell’amministrazione generale (Dag), ha elaborato le buste paga del mese di maggio per i dipendenti delle amministrazioni pubbliche che affidano al Mef il pagamento delle retribuzioni, calcolando e attribuendo ai beneficiari il credito previsto dal decreto legge 66/2014 sulla riduzione del cuneo fiscale.
Il Dag, informa una nota, gestisce l’erogazione degli stipendi per più di 1,5 milioni di dipendenti di numerose amministrazioni pubbliche, e tra questi 785.979 lavoratori a fine mese percepiranno l’incremento della retribuzione netta dovuto alla riduzione dell’Irpef, per un ammontare complessivo nel mese di 56.407365 euro. Il beneficio pieno di 80 euro netti (che spetta a chi ha redditi annuali tra 8 mila e 24 mila euro lordi e lavora per l’intero anno) è stato calcolato per 618.523 dipendenti. I restanti saranno interessati dal cosiddetto decalage, che prevede l’attribuzione di un bonus sempre più basso all’avvicinarsi della soglia dei 26 mila euro lordi di stipendio annuo.
L’importo del bonus per ciascun dipendente è evidenziato nel cedolino mensile nella sezione «Altri assegni» in cui è stata inserita la voce «Credito art. 1 dl 66/14». I cedolini saranno consultabili con le normali tempistiche, e comunque per tutti entro il 23 maggio.

Fonte: Italia Oggi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>