Questo articolo è stato letto 341 volte

Avviamento dalle liste di collocamento: diritti e procedure

Approfondimento di G. Crepaldi

concorso

Per le assunzioni alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni, compresi gli enti territoriali, vige la regola del pubblico concorso di cui all’art. 97 cost. La circostanza che in virtù dell’art. 35 del Testo unico del pubblico impiego (d.lgs. 30 marzo 2001 n. 165) le assunzioni di alcune categorie di pubblici dipendenti possano avvenire mediante espletamento di procedure selettive, o mediante avviamento dei soggetti iscritti nelle liste di collocamento, rappresenta una semplificazione dello strumento tecnico del pubblico concorso, ma non il superamento delle esigenze di trasparenza e imparzialità insite nel concetto di concorsualità imposte dalla norma costituzionale (Cass. civ., sez. lav., 4 dicembre 2015, n. 24743).

La Corte Costituzionale ha fermamente affermato che il concorso pubblico costituisce la forma generale ed ordinaria di reclutamento per il pubblico impiego, in quanto meccanismo strumentale all’efficienza dell’amministrazione, e che a tale regola può derogarsi solo in presenza di peculiari situazioni giustificatrici, nell’esercizio di una discrezionalità che trova il suo limite nella necessità di garantire il buon andamento della pubblica amministrazione ed il cui vaglio di costituzionalità passa attraverso una valutazione di ragionevolezza della scelta del legislatore.
Questa premessa induce, per un verso, a ricordare che ogni procedura di accesso all’impiego diversa da quella concorsuale si pone in termini di deroga ai principi sull’accesso al pubblico impiego e che, in secondo luogo, queste procedure diverse introdotte dal legislatore possono subire un vaglio della Corte costituzionale che ne accerta le caratteristiche atte a garantire l’imparzialità e la trasparenza.

Continua a leggere l’articolo

 

SCARICA IL NUOVISSIMO EBOOK:

copertina_giannotti

Guida pratica alla riforma del pubblico impiego 

Schede esplicative e di raffronto sulle modifiche apportate al TUPI dal D.lgs. 75/2017

di Vincenzo Giannotti

Il presente ebook analizza in modo dettagliato tutte le modifiche apportate dal decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75 al Testo Unico del Pubblico Impiego (TUPI), fornendo schede esplicative e di confronto.

 

scarica_ebook
Sei ABBONATO al sito?
SCARICA GRATIS L’EBOOK
acquista_online_icona
NON sei ABBONATO?
ACQUISTALO a € 9.90

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>