Questo articolo è stato letto 0 volte

Auto blu, un altro bando da 84 milioni per 4.350 vetture

Dovevano calare per decreto.
Così è arrivato inaspettato il nuovo bando di gara da 9,57 milioni di euro per l’acquisto di 400 auto blu per la Pubblica amministrazione.
La notizia ha scatenato una rivolta del popolo del web, con commenti scandalizzati e irriverenti su Twitter come su Facebook.
Perché a molti sembra inspiegabile – quando si chiede ai cittadini di stringere la cinghia – che anche solo si pensi a nuove spese.
Poi spunta anche un secondo bando per il noleggio “blu” di 4.350 vetture per un valore di oltre 84 milioni di euro.
Palazzo Chigi nel pomeriggio di ieri ha risposto con una nota al tam tam sul web, precisando che il «Governo non acquisterà nuove auto blu nel 2012», auspicando che anche le amministrazioni territoriali non lo facciano.
Il bando di gara Consip, ha spiegato il Palazzo, non «determina automaticamente l’acquisto di nuove autovetture», ma serve alla stipula di un accordo quadro che «può essere utilizzato dalle pubbliche amministrazioni per soddisfare le necessità di spostamento nel territorio».
Più tardi il sottosegretario all’Economia, Gianfranco Polillo, ha precisato che la gara è stata indetta sul «fabbisogno stimato per i prossimi anni».
E se il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, ha annunciato che le auto blu del Comune saranno messe all’asta, c’è da pensare che altre amministrazioni, invece, si lanceranno in acquisti.
Anche il segretario generale dell’Anci, Angelo Rughetti, poi, ha bocciato il bando: «Non è un buon esempio bandire l’acquisto di 400 auto blu proprio nella fase più accesa della crisi che sta arrivando sempre di più dentro le case delle famiglie e nei corridoi delle imprese».
Palazzo Chigi ricorda anche che nel 2011 c’è stato un taglio di auto blu del 13% e che la politica di riduzione dei costi porterà a risparmiare oltre 300 milioni di euro l’anno (250 milioni per le amministrazioni locali, 60 per quella centrale).
Comunque l’attuale parco macchine della Pubblica amministrazione è ancora notevole: secondo i dati dell’ultimo censimento targato Formez si tratta di 64.524 vetture, di cui 10.634 “blu” e 53.890 “grigie” (che vuol dire non assegnate e usate per più servizi).
Poi ce ne sono 800 assolutamente inutilizzate.
L’80% del parco è costituito da auto di proprietà, mentre il 20% da vetture a noleggio o in leasing.
E proprio sul noleggio sembra voler puntare il rinnovamento del parco “blu”.
Il bando delle 400 auto nuove è in stato avanzato, visto che è stato pubblicato il 24 gennaio ed è scaduto l’8 marzo il termine per presentare le offerte.

Il bando per il noleggio di auto è datato, invece, 18 aprile e il termine per l’invio delle offerte scadrà il 14 giugno alle 16.
Cinque lotti per noleggiare 4.350 veicoli da uno a sette anni: 2.750 autovetture e 630 berline ad alimentazione tradizionale ed elettrica, 470 veicoli commerciali, 300 autoveicoli a Gpl e 200 a metano.
Vette elevatissime per il totale previsto di spesa: 84.673.752 euro.

Fonte: IL SOLE 24ORE

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>