Questo articolo è stato letto 175 volte

ANAC sull’obbligo di adozione del Piano con validità 2018-2020

relazione-anac-sulla-performance-delle-amministrazioni-centrali-2012.jpg

L’Autorità Nazionale Anticorruzione con precedente comunicato del 13 luglio 2015, ricordava a tutte le Amministrazioni la necessità di adottare, alla scadenza prevista dalla legge del 31 gennaio, un nuovo completo Piano Triennale, valido per il successivo triennio.

Con comunicato del 16 marzo 2018, l’Autorità, in sede di vigilanza sui Piani, rende noto che ha potuto verificare che, in sede di aggiornamento, molte amministrazioni, invece di realizzare una completa attuazione delle misure di  prevenzione procedono con numerosi rinvii e/o soppressioni ed integrazioni di  paragrafi, con conseguenti difficoltà di coordinamento tra le disposizioni e di  comprensione del testo.

A seguito dell’entrata in vigore del d.lgs. 97/2016, il PTPC  deve essere integrato con il Programma per la trasparenza: la necessaria integrazione degli obiettivi di trasparenza con il piano della  performance necessita di una loro previsione annuale nell’ambito della  programmazione su base triennale.

Si richiama, pertanto, l’attenzione delle Amministrazioni sull’obbligatorietà dell’adozione, ciascun  anno, alla scadenza prevista dalla legge del 31 gennaio, di un nuovo completo Piano Triennale, valido  per il successivo triennio (ad esempio, per l’anno in corso, il PTPC  2018-2020).

È, altresì, necessario che ad ogni Piano siano allegate le  mappature dei processi.

Il presente comunicato sostituisce il  comunicato del 13.7.2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>