Questo articolo è stato letto 13 volte

Alcune riflessioni sul codice di comportamento negli enti locali

di V. Giannotti (www.ilpersonale.it 26/11/2013)

L’Art. 15, comma 6 del d.P.R. 62 del 2013 ha previsto che gli enti locali “definiscono, nell’ambito della propria autonomia organizzativa, le linee guida necessarie per l’attuazione dei principi di cui al presente articolo”, mentre in riferimento ai termini per l’approvazione dei codici di comportamento da parte degli enti locali, l’intesa della Conferenza Unificata del 24 luglio 2013 ha stabilito che detti enti “adottano un proprio codice di comportamento ai sensi dell’art. 54 del d.lgs. n. 165 del 2001 entro 180 giorni dalla data di entrata in vigore del codice approvato con d.P.R. n. 62 del 2013, tenendo conto della disciplina dettata da quest’ultimo”, ossia entro il 16/12/2013 essendo il “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici” entrato in vigore dal 19/06/2013.

Continua a leggere l’articolo

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>